TARI - TASSA SUI RIFIUTI

Con la Legge n. 147 del 27.12.2013, articolo 1, commi dal 639 a 704 e 731 è stata istituita a decorrere dal 1° gennaio 2014 la IUC – Imposta Unica Comunale che si compone:

-         dell’imposta municipale propria (IMU);

-         di una componente relativa ai servizi che si articola: nella tassa rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore e

-         nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile. Il tributo è istituito per il pagamento di tutti quei servizi resi alla collettività e non al singolo richiedente quali ad es.: illuminazione e manutenzione stradale, cura del verde, la pulizia delle strade ecc.

La Legge di bilancio 2020 con decorrenza dal 01.01.2020 ha riformato la tassazione comunale sugli immobili prevedendo l’abrogazione della IUC; in particolare viene abrogata la TASI e rimangono come imposte autonome la TARI e l’IMU, per la quale il legislatore ha riformulato la disciplina, ora contenuta nell’art. 1, commi da 738 a 783 della Legge 27.12.2019, n. 160.

Per l'anno di imposta 2020 il Comune provvederà ad inviare al contribuente gli avvisi di pagamento TARI con riscossione in n. 3 rate aventi le seguenti scadenze: al 30.04.2020, 02.11.2020 e 01.03.2021.

Si riporta di seguito la documentazione relativa ai vari anni di imposta ed in calce la modulistica: