I.M.U.

Con la Legge n. 147 del 27.12.2013, articolo 1, commi dal 639 a 704 e 731 è stata istituita a decorrere dal 1° gennaio 2014 la IUC – Imposta Unica Comunale che si compone:

-         dell’imposta municipale propria (IMU);

-         di una componente relativa ai servizi che si articola: nella tassa rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell’utilizzatore e

-         nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell’utilizzatore dell’immobile. Il tributo è istituito per il pagamento di tutti quei servizi resi alla collettività e non al singolo richiedente quali ad es.: illuminazione e manutenzione stradale, cura del verde, la pulizia delle strade ecc.

La Legge di bilancio 2020 con decorrenza dal 01.01.2020 ha riformato la tassazione comunale sugli immobili prevedendo l’abrogazione della IUC; in particolare viene abrogata la TASI e rimangono come imposte autonome la TARI e l’IMU, per la quale il legislatore ha riformulato la disciplina, ora contenuta nell’art. 1, commi da 738 a 783 della Legge 27.12.2019, n. 160.

E' disponibile nella home-page del sito del Comune sulla destra un programma che permetterà l'effettuazione del calcolo dell'imposta IMU per l'anno di imposta 2020 (applicando le aliquote 2019) ed il calcolo del ravvedimento per gli anni precedenti, la stampa dei conteggi nonché del modello F24 per l'effettuazione del pagamento avente scadenza al 16 giugno 2020.

Si ricorda che in sede di saldo necessita verificare se vi sono conguagli di imposta da versare sulla base delle aliquote 2020.

Si riporta l'attuale disciplina relativa all'Imposta Municipale propria (IMU):

VUOI CONOSCERE LA TUA RENDITA CATASTALE?

FABBRICATI RURALI

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE PER IL RICONOSCIMENTO DEL REQUISITO DI RURALITA' ENTRO IL 30 SETTEMBRE 2012

Sul sito dell’Agenzia del Territorio è disponibile il Comunicato, previsto dal Decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze 26 luglio 2012, che stabilisce le modalità di presentazione agli Uffici provinciali delle domande e delle autocertificazioni, entro il 30 settembre 2012, per l’inserimento negli atti catastali del requisito di ruralità.

Si allegano: